L’IVA nella P.A.: profili soggettivi, operazioni con l’estero

CONTENUTI CORSO

CODICE MEPA (per i non abbonati a FLAT e SUPERFLAT): PA360.39

DOCENTE: dott. NEVIO NARDO, Dottore commercialista - Revisore legale - Formatore PA360

DESTINATARI: operatori, contabili e non, che si avvicinano alle problematiche IVA, operatori dediti alle registrazioni ai fini IVA e/o alle operazioni di acquisto/ordinazione di beni e servizi.

OBIETTIVI: il corso ha lo scopo di illustrare la soggettività ai fini IVA dell’ente pubblico.
Nella 1^ parte verranno esaminate le condizioni affinché l’ente sia tenuta ad applicare l’IVA per le operazioni svolte in territorio italiano.
Nella 2^ parte oggetto di attenzione è la soggettività dell’ente pubblico quando opera con soggetti residente/con sede legale in altro stato. Per la partecipazione al corso è propedeutica una conoscenza media della materia IVA (fatturazione, diritto alla detrazione, riverse charge e split payment).

PROGRAMMA:

  1. Soggettività IVA
    • esercizio di impresa
    • attività non commerciali per legge
    • acquisti da soggetto estero
  2. Soggettività IVA dell’Ente Pubblico
    • la disciplina nazionale e quella UE
    • il requisito dell'abitualità;
    • il requisito dell’organizzazione;
    • l’attività in regime di pubblica autorità e in regime di concorrenza
  3. Soggettività passiva dell’ente pubblico nelle operazioni con l’estero
    • soggetti passivi e il sistema VIES
    • la soggettività dell’ente pubblico per i rapporti con l’estero
  4. Regola generale per operazioni da/verso estero
    • Acquisto di beni
      • in ambito istituzionale
      • in area commerciale
    • Prestazioni di servizi
  5. Autofatturazione ed integrazione della fattura estera
    • integrazione
    • autofattura

DOMANDE FREQUENTI

  1. Le operazioni attive istituzionali di un ente pubblico sono sempre escluse da IVA?
  2. Quando si può dire che l’attività svolta dall’ente è commerciale?
  3. Per gli acquisti relativi alla sfera istituzionale da un soggetto non residente come si deve comportare l’ente pubblico?
  4. Se un ente pubblico introita saltuariamente del denaro per una sponsorizzazione deve emettere fattura?
  5. Un servizio reso da un ente pubblico sottocosto (cioè senza lucro) comporta l’esercizio di impresa e quindi l’assoggettamento ad IVA?
  6. Un’attività una tantum, di un ente non commerciale si può considerare sicuramente non soggetta ad IVA?
  7. Per effettuare operazioni con l’estero è obbligatorio essere iscritti al VIES? E per acquistare dall’estero?
  8. Se un ente acquista beni da un fornitore estero residente nella UE come si deve comportare se il bene è dedicato esclusivamente all’attività istituzionale? E se viene utilizzato anche in parte per quella commerciale può detrarre l’IVA?
  9. Se viene acquista un bene da un paese extraUE la fattura che arriva senza IVA deve essere integrata o auto fatturata?
  10. Se l’ente rende un servizio ad un cliente straniero, deve emettere fattura con l’inversione contabile?
  11. Se la prestazione resa al soggetto residente all’estero è di tipo istituzionale si deve emettere fattura in reverse charge?
  12. Se si emette una autofattura anziché integrare la fattura, visto che il tributo viene versano ugualmente, l’ente è in regola sul piano IVA?

SUPPORTO SPECIALISTICO

Pubblicazione di articoli di aggiornamento su normativa, prassi e giurisprudenza
Determinazione del pro - rata da esenzione, di commercialità IVA e di redditualità
Assistenza alla predisposizione del mod. F24 per il versamento dell’IVA/IVA split
Assistenza alla registrazione delle fatture passive
Assistenza alla predisposizione delle fatture attive/documenti attivi per introiti


PA360 srl
Viale della Libertà 197/A - 73100 Lecce
C.F. e P.I. 05034240753
  • 0832.409463
  • 0832.1836950
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Abilita il javascript per inviare questo modulo